lunedì 2 gennaio 2017

Recensione "Craving" di Jo Rebel


Ben ritrovati, e buon anno! Partiamo con una recensione. La prima del 2017, e il libro fortunatamente mi è piaciuto. Ma di che sto parlando? Andiamolo a scoprire insieme. :)




Titolo: Craving 
Autore: Jo Rebel
Prezzo: 18,00 €
Pagine: 356
Pubblicazione: 2015
Editore: Golem Edizioni
Gregorio e Victoria sono nati fratelli, e il loro legame è divenuto più intenso quando sono rinati come immortali. Dopo decenni spesi a viaggiare nel mondo ritornano a Torino e mentre Vic si iscrive all'università e passa molto tempo con se stessa, Greg trascorre le notti fuori, altalenando tra noia e lussuria. La rabbia però inizia a minare la sua volubile esistenza, mentre una creatura misteriosa lo attacca, mettendolo in serio pericolo. Entreranno in contatto con degli umani, ma se per Greg 11 rischio sarà quello di ricadere in un errore già commesso, per Vic questo incontro potrebbe rivelarsi fatale. Costretti a ripercorrere i ricordi dolorosi del passato, si renderanno conto di come le loro vite siano destinate a modificarsi. Avranno bisogno di Domiziano, il loro Creatore, e di Federico, migliore amico di Greg e passata storia d'amore di Vic. Entrambi saranno fondamentali per venire a capo di ciò che sta minacciando l'eternità di Gregorio e Victoria che arriveranno a dover combattere per continuare a esistere e, senza volerlo, infrangeranno due delle sacre regole degli immortali: mai rivelare al mondo la tua vera natura senza un valido motivo, mai farsi coinvolgere da un umano.


Eccomi qua, per parlarvi di questo libro; davvero particolare. Infatti parliamo di vampiri, e dire che è il primo libro che leggo, con queste creature è imbarazzante. Ma è la pura verità, devo dire di non esserne affatto deluso. Partiamo, come al solito dalla copertina. Che mi ha subito messo curiosità, e devo dire che dopo averlo letto, non ne capisco il motivo. Non dico che sia brutta, solo non adatta al romanzo tutto qui. :) Ma Craving di che parla? Vi starete chiedendo, vi ho già detto che parla di vampiri. Ma andiamo piu nel dettaglio, il libro parla precisamente di due fratelli, ovvero Gregorio e Victoria. Entrambi sono diventati vampiri grazie a Domiziano, il loro creatore. E i due giovani fratelli dovranno affrontare parecchie sfide, perchè il destino hai in serbo per loro tanti problemi. Lo stile della scrittrice, mi è subito piaciuto. L'ho trovato particolare, molto scorrevole, e piacevole; ho trovato delle belle frasi. Di vita e di morte, ma anche di: eternità, di amore, amicizia, di perdono, e di amore tra fratelli. Tante cose, che mi hanno spinto a promuovere il libro. L'epoca in cui è ambientata e hai nostri tempi, ma con alcuni spezzoni dal passato. E del epoca vittoriana, che mi piace sempre, quindi non potevo non innamorarmi di balli in maschere, amori di corte e scene da favole oscure. Qui vediamo i vampiri, non solo come esseri immortali e affascinanti, ma anche come esseri altamente intelligenti e sofisticati. D'altronde i nostri due protagonisti, vengono da una famiglia di alta borghesia. Incontriamo tantissimi personaggi, tra cui Federico ex di Victoria e amico di Gregorio. Purtroppo lui non mi è piaciuto affatto come protagonista, l'ho trovato vuoto, e non mi ha trasmesso niente. Mentre Gregorio e Victoria mi sono piaciuti un sacco! Ho amato il loro rapporto, e la loro personalità. Victoria mi è sembrata una ragazza forte, e coraggiosa. Pronta sempre a difendere chi ama, e mi è subito entrata nel cuore. Mentre Gregorio mi ha fatto morire dalle risate. Lui è il tipico sciupafemmine, e devo dire, che non l'ho trovato affatto antipatico, come avrei immaginato. :) Anche il suo attaccamento alla sorella mi è piaciuto, l'ho trovato dolce in alcuni punti. E in altri gli avrei voluto dare due belle sberle, un altro personaggio che incontriamo, è Lorenzo che ho trovato carino. Molto spesso mi è stato antipatico, mentre in altri momenti mi è stato indifferente. Solo in pochissimi, l'ho trovato carino. E in quei punti mi ha fatto riflettere, con le sue frasi sempre pronte e sempre fuori dal normale. :) Domiziano invece mi ha intrigato parecchio, lui è un vampiro molto elegante e raffinato. Ed è il padre/creatore di Victoria e Gregorio. :) Un'altro punto a favore, è l'idea che i vampiri vengono suddivisi in Zarevic e Vlasic. I Vlasic sono i vampiri raffinati, che si mischiano con le persone normali. Molti protagonisti sono Vlasic, mentre gli Zarevic sono i piu selvaggi e cattivi. Mi sono piaciute entrambe, come classi sociali. Perché rispecchiano a parer mio, ogni essere umano. Selvaggio e calmo, buono e cattivo, allo stesso tempo. :) Ed è tutto, il libro come lettura gotica a tema vampiri e super consigliata. Però preparatevi, a essere morsi e bere sangue per l'eternità, a combatter contro spiriti, di donne mascherate. E scoprire il vostro gemello di sangue. :) Perché Gregorio e Victoria vi aspettano :).

             Valutazione 





Consigli dalla libreria
Cosa mangiare: Succo di mirtilli
Dove poterlo acquistare: Amazon
Il luogo e il momento piu adatto per leggerlo: Di notte al lume di una candela

Nessun commento:

Posta un commento