martedì 29 novembre 2016

Coffee book tag


Eccoci qua con un nuovo book tag, il tag in questione è ispirato alla cosa più buona e utile del mondo, e in questo momento me ne servirebbe una intera caraffa XD, ma di cosa sto parlando? Del caffè ovviamente, ma ora basta scherzare e partiamo subito con le domande. :)

NERO
Una serie di cui hai fatto fatica ad innamorarti, ma ha i fan più accaniti




Per me è sicuramente la saga di Beast Quest. È una saga famosa e amata, ma che personalmente non mi è piaciuta tanto. La trovo una lettura semplicemente carina tutto qui. :)






ALLA MENTA
Nomina un libro che diventa più popolare in inverno o durante i periodi festivi dell'anno





Penso che questo libro sia il più adatto al Natale. Io adoro completamente sia la copertina che la trama, spero proprio di leggerlo questo Natale. E voi che letture farete a Natale? :)







CIOCCOLATA CALDA
Il tuo libro preferito per bambini


Non penso che questo sia un libro per bambini, perchè ha dentro proprio di tutto: bei personaggi,  belle frasi, e tanta fantasia da far invidia a scrittori famosi. :) 









DOPPIO ESPRESSO
Un libro che ti ha tenuto incollato alle pagine dall'inizio alla fine


Per non citarvi nuovamente "La terra delle storie" che ho letto praticamente in un giorno. Vi cito "Incantesimo tra le righe" infatti mi ricordo che quando lo lessi oltre che a piacermi tantissimo, lo fini in nemmeno due giorni. All'interno tra l'altro ci sono anche delle bellissime illustrazioni .:)




STARBUCKS
Un libro che vedi ovunque




"Il piccolo principe" è un libro che davvero vedo ovunque. La cosa ovviamente non mi sorprende, però ultimamente lo vedo molto più spesso, ora che ci penso lo vorrei tanto rileggere. :)








OPS! HO PER SBAGLIO PRESO UN DECAFFEINATO
Nomina un libro dal quale ti aspettavi di più



Vi cito "Bellezza crudele" perchè si il libro mi è piaciuto, anche se mi aspettavo molto di più. Ma fondamentalmente mi è piaciuto. :)










QUELLA PERFETTA MISCELA
Nomina un libro o una serie che è stata sia amara che dolce ma, alla fine, soddisfacente


Sicuramente la serie di "Splintered" che tra i suoi alti e bassi mi sta piacendo, devo leggere ancora l'ultimo e poi vi saprò dire il mio giudizio complessivo su questa trilogia. Ma per ora mi sta piacendo tanto. :)

Finito, spero vi sia piaciuto. Fatemi sapere cosa avreste risposto, e se lo rifarete mi raccomando! Buonanotte e a domani con un nuovo post. ;)



lunedì 28 novembre 2016

Recensione "La meccanica del cuore" di Mathias Malzieu

Partiamo di nuovo con un'altra recensione. Purtroppo il libro in questione, non mi è piaciuto come speravo. :(



Titolo: La meccanica del cuore
Autore: Mathias Malzieu
Prezzo: 12,75
Pagine: 145
Pubblicazione: 2012
Editore: Feltrinelli 















Nella notte più fredda del mondo possono verificarsi strani fenomeni. È il 1874 e in una vecchia casa in cima alla collina più alta di Edimburgo il piccolo Jack nasce con il cuore completamente ghiacciato. La bizzarra levatrice Madeleine, dai più considerata una strega, salverà il neonato applicando al suo cuore difettoso un orologio a cucù. La protesi è tanto ingegnosa quanto fragile e i sentimenti estremi potrebbero risultare fatali. Ma non si può vivere al riparo dalle emozioni e, il giorno del decimo compleanno di Jack, la voce ammaliante di una piccola cantante andalusa fa vibrare il suo cuore come non mai. L'impavido eroe, ormai innamorato, è disposto a tutto per lei. Non lo spaventa la fuga né la violenza, nemmeno un viaggio attraverso mezza Europa fino a Granada alla ricerca dell'incantevole creatura, in compagnia dell'estroso illusionista Georges Méliès. E finalmente, due figure delicate, fuori degli schemi, si incontrano di nuovo e si amano. L'amore è dolce scoperta, ma anche tormento e dolore, e Jack lo sperimenterà ben presto. Intriso di atmosfere che ricordano il miglior cinema di Tim Burton, ritmato da avventure di sapore cavalleresco, una favola e un romanzo di formazione, in cui l'autore, con scrittura lieve ed evocativa, punteggiata di ironia, traccia un'indimenticabile metafora sul sentimento amoroso, ineluttabile nella sua misteriosa complessità.






Sicuramente vi starete chiedendo il perchè, di quel voto misero su questo libro amato da tutti? Ebbene io sono la pecora nera del gregge. Questo libro non mi è piaciuto per niente, mi aspettavo una storia: bella, emozionante e magica. Ma niente di tutto ciò, la copertina l'ho trovata subito bella, cosi come la locandina del film che amo. Ma a me il libro non mi ha proprio lasciato niente, nulla ho trovato i personaggi irritanti. Gli unici che per me che si salvano sono Madeline, la tutrice che mi è piaciuto come personaggio, molto vera e così come Méliès. Gli altri gli ho trovati tutti finti per me, ho odiato sia Miss Acacia e Jack, un odio proprio a pelle. Le descrizioni  di questo romanzo non mi sono piaciute proprio niente, lo stile di Malzieu l'ho trovato troppo particolare per i miei gusti come stile, ma fondamentalmente a grandi linemi è piaciuto. Non voglio criticare nessuno, ognuno ha i suoi gusti ma a me questo romanzo non è piaciuto. È un mio giudizio personale, quindi non arrabbiatevi per la mia recensione. Le ambientazioni invece sono l'unica cosa bella del intero romanzo, mi sono piaciute un sacco. Perché ti fanno proprio entrare dentro il libro, ma per tutto il resto è zero il mio voto. Mi dispiace tantissimo ci tenevo veramente che Malzieu mi colpisse nell'animo, invece niente gli darò sicuramente una altra possibilità in futuro. Ma ora come ora non penso proprio, se poi vogliamo parlare dell'orologio a cucù che ha Jack nel cuore. Ci tengo a dirvi che non mi è piaciuta molto questa idea, si è affascinante ma non so a tratti non mi convince. Forse voleva essere un modo per lo scrittore per essere più originale e creativo, ma non lo so. Secondo me ha un po' toppato a dire il vero, mi ero scordato di parlarvi di un personaggio molto particolare ovvero Joe. Che come personaggio l'ho trovato vero, ma questo non significa che mi sia piaciuto ,al contrario, l'ho detestato ma devo dire che sinceramente la sua caratterizzazione è stata ottima questo lo devo proprio dire. Questo è tutto gente scusate le mie recensioni un po' così ultimamente, mi devo rimettere in moto nello scriverle. A domani con un nuovo post... il libro se siete amanti delle favole oniriche è consigliato se no lasciate perdere. :)












         

             Valutazione














domenica 27 novembre 2016

Cover Shift 1

Eccoci qua con questa nuova rubrica, che ho trovato nel blog di Seli ovvero Ombre Angeliche. Ed ora iniziamo subito, perchè si prospetta una cosa davvero carina e interessante :).


Cover Shift è una rubrica a cadenza casuale in cui vi mostrerò le copertine dei vari paesi di un determinato libro e sceglierò la migliore e la peggiore, secondo il mio personale punto di vista.



"Le ali della vita di Vanessa Diffenbaugh"

Quando ho visto la copertina italiana, che la Garzanti ha scelto per "Le ali della vita" mi è subito piaciuta, non lo so il perchè. Sarà per il ciondolo, oppure per la ragazza, ma la adoro. Poi mi è venuta, la brillante idea di andarmi a vedere la copertina originale. Ehh... non c'è paragone, per me vince l'originale. È spettacolare comprerei un libro così ad occhi chiusi. Peccato che la Garzanti non abbia lasciato la cover l'originale. :( 


"Se il mio sole anche di notte di Amy Harmon"

Invece per me questa volta vince la Newton Compton. La copertina originale può essere carina, mah non ce la vedo per questo romanzo. La trovo più adatta, a libri come "Uno splendido disastro o "Cinquanta sfumature di grigio" due libri che non mi sono piaciuti particolarmente XD. Invece quella che ha scelto la Newton, la trovo davvero bellina e romantica per me è approvata.  :)



E voi quale preferite ?

sabato 26 novembre 2016

Recensione "Beautiful" di Alyssa Shenimel

Ecco un nuovissima recensione, ci saranno un po' di cambiamenti questa settimana ovvero più recensioni. :) ma partiamo con il romanzo, che è "Beautiful" di Alyssa Sheinmel :)




Titolo: Beautiful
Autore: Alyssa Sheinmel 
Prezzo: 10,00€
Pagine: 317
Pubblicazione: 2016
Editore: Newton Compton













Maisie è, a detta di tutti, una ragazza carina e fortunata. Ha una vita normale, una famiglia e un fidanzato che le vogliono bene e una passione per la corsa. Una mattina però, mentre si allena, la sua esistenza cambia in modo drammatico. Vittima di un incidente, si ritrova con il viso deturpato e, anche se potrà sottoporsi a un importante intervento chirurgico, non sarà per nulla semplice, dopo, riconoscersi e ritrovare se stessa.







Allora da dove partiamo. Secondo me è meglio se partiamo dai protagonisti, che ho più meno apprezzato tutti. La protagonista di questo romanzo si chiama Maisie, un nome particolare per una ragazza particolare. Particolare in che senso? Nel senso che Maisie, è stata vittima di un incidente quasi mortale mentre correva. Si salva miracolosamente, però con un piccolo prezzo da pagare, ovvero ha meta del volto completamente distrutto. E con l'approvazione sua e dei suoi genitori, decide di sottoporsi a un trapianto facciale. Dove le viene trapiantato la pelle di un'altra persona. Come se indossasse una maschera, una maschera che dovrà tenere per il resto della sua vita... Maisie a una prima impressione non mi ha lasciato niente, per un bel po' di capitoli. Niente! Nulla, si metteva la bella seduta a chiedersi: come sarebbe stata la sua vita, a piangere, e a dire che la sua vita è rovinata, che non è più bella. Ma scusami ragazza mia, sei scampata alla morte e ti chiedi ora "non sarò più bella preferivo la morte". E io pensavo a questa gli manca il cervello. E si sentiva sempre lei che diceva sempre le stesse cose 1. odio la mia vita 2. è un schifo 3. gli altri mi prendono in giro 4. Chirag ( il suo fidanzato) non mi ama più 5. sono un mostro ecc... La stavo trovando perfino antipatica. Ma questo nella prima parte, e beh perché nella seconda parte in poi finalmente la nostra cara Maisie decide di darsi una bella svegliata. Si asciuga le lacrime e decide di riprendersi in mano la sua vita, da qui in poi lo sempre di più, apprezzata ora passiamo a un protagonista che o amato. Ma amato tantissimo, sto parlando di Adam  ma chi è Adam? Adam non è altro che un membro del gruppo di supporto di persone, che hanno avuto lo stesso incidente (ho incidenti simili) di Maisie. Lui è un personaggio veramente fantastico, l'ho trovato un concentrato di emozioni. Mi ha fatto morire dalle risate, e mi ha fatto intristire quando ha raccontato della sua esperienza nella guerra. E non ho potuto proprio far a meno di amarlo. Un personaggio invece che non ho proprio sopportato è stato Chirag, che ho trovato antipatico dalla prima all'ultima riga. E non so il perché, a pelle proprio non mi è piaciuto. Continuando con lo stile, che ho trovato lento ma lento e semplice anzi direi semplicissimo. E questa cosa mi ha un po' deluso, mi aspettavo di trovare uno stile particolare. Per una lettura che dalla trama si prospettava commovente, e che mi avrebbe reso piu forte. Invece niente, la copertina invece la adoro, e non so. Sarà perchè adoro sia il volto della modella, oppure per il titolo messo in quel modo, ma non posso fare a meno di innamorami ogni volta che la vedo. "Beautiful" è una lettura carina da leggere, di pomeriggio con un temporale, ma non una lettura significativa e profonda. Quindi lo consiglio a chi vuole passare un pomeriggio a leggere qualcosa di leggero, ma no a chi cerca una lettura profonda . :)











           
              Valutazione




mercoledì 23 novembre 2016

The Olympics book tag



Ringrazio Cristina del blog Il mondo di Cry per avermi taggato, e ora partiamo con un tag davvero carino. :)


Cerimonia di apertura: un libro che hai amato sin dalla prima pagina.

Sicuramente The Program. Dopo averlo letto è diventato uno dei miei libri preferiti, non vedo l'ora di avere il secondo tra le mani, lo bramo troppo. A breve uscirà la recensione :).

-Triathlon: Un libro con un buon triangolo amoroso.


Allora io a questa domanda non trovavo proprio una risposta. Ma optando per il triangolo che più mi piaceva. Ho pensato di citarvi le "Ali da della vita" di Vanessa Diffenbaugh, che adoro tantissimo come scrittrice. Non è un vero e proprio triangolo, ma io lo considerò tale XD andiamo avanti. XD

-Pallamano: un libro che non hai davvero capito.

"Seta" è uno di quei libri che sto amando, oltre a togliermi un po' di tempo, mi sta mettendo in testa un po' (molta) di confusione. Devo leggere piu di una volta il capitolo per capirlo, forse non è il momento più adatto per leggerlo, dovrò ritentare a Dicembre, la vedo di piu come una lettura invernale. :)

-Beach Volley: Un libro ambientato durante l'estate.


Sicuramente un libro, ambientato durante l'estate è "La bambina di Sormano" questo libro tra l'altro mi è piaciuto tantissimo. Vi lascio la recensione QUI :)

-Scherma: un romanzo con molti combattimenti/spargimenti di sangue.


In questa serie, si che ci sono un bel po' di scontri. Potevo citare, anche Percy Jackson oppure Harry Potter entrambe stupende, ed entrambe con battaglie a ogni pagina. :)

-Ginnastica: un libro pieno di colpi di scena.


Sicuramente è questo il libro più adatto a questa domanda, perchè? Ad Amuvial il pianete in cui è ambientato questo libro, succedono tantissime cose. Della serie che ti fai una idea, e con questo libro, ti metti le mani nei capelli e non capisci più niente di quello che succede, e io lo sto amando tantissimo.

-Nuoto: un libro che ti ha fatto piangere.


Penso che Chi abbia letto "Sette minuti dopo la mezzanotte" mi potrà capire, questo libro mi ha strappato il mio cuore, e l'ha divorato. È stato uno strazio, leggere questo libro ma lo amerò e lo porterò  per sempre con me. :)

-Golf: un romanzo dal ritmo lento.


Purtroppo mi tocca citare Hania. Perché dico purtroppo? Perché il prequel di questa trilogia, mi era piaciuto tantissimo. Ma quando ho comprato, il primo della trilogia l'ho trovato tantooo lento. Chissà forse non era il suo momento. :( 

-Trampolino: uno dei romanzi preferiti della tua infanzia.


Già da piccolo amavo la mitologia greca, ho letto sicuramente altri libri ( in realtà fumetti ne andavo pazzo). Ma questo è quello che mi porto di più nel cuore, e che ogni volta che lo sfoglio lo adoro sempre di più. Se siete amanti dei miti greci, questo libro fa per voi. :)

-Sport equestri: un libro con degli animali.


In questo libro ci sono, e come se ci sono, un bel po' di animali. :) il libro comunque mi è piaciuto e ve l'ho anche recensito, vi lascio il link QUI.

-Corsa ad ostacoli: un libro che hai faticato a finire.


In realtà Eragon non l'ho mai finito. XD Sorry ma non ci riesco, per ora mi ricordo che mi stava piacendo, ma lo stile era di una noia mortale. Non lanciatemi pietre per favore. Ci riproverò comunque, prima o poi. :) 

-Nuoto sincronizzato: un libro con una grande amicizia.


Non penso ci sia da parlare tanto di questo libro. L'ho adorato, così come le bellissime amicizie, che custodisce al suo interno. Perché "Ever After High" è: magico, stupendo e favoloso. E voi siete piu Reali o Ribelli ? :)

Il tag è finito. Fatemi sapere nei commenti, se lo rifarete e quali sarebbero state le vostre risposte. A domani con una nuova recensione. :)

martedì 22 novembre 2016

Recensione "Wildwitch- La prova del fuoco" di Lene Kaaberbøl

Eccoci con una nuovissima recensione, tutta positiva non mi sarei mai aspettato che questo libro mi sarebbe piaciuto così tanto. :)




Titolo: Wildwitch- La prova del fuoco
Autore: Lene Kaaberbøl  
Prezzo: 13,90€
Pagine: 157
Pubblicazione: 2016
Editore: Gallucci Editore 











Clara è una ragazzina di 12 anni che non ha nulla di speciale: un po’ timida, il viso punteggiato di lentiggini, è alle prese con i problemi tipici della sua età. Ma un giorno incontra un gigantesco gatto grazie al quale scopre di avere lo straordinario potere di comunicare con gli animali. Sarà solo l’inizio della sua nuova vita da “strega selvatica” in un mondo in cui la magia non è esattamente roba per bambini.




Ringrazio la Gallucci editore per l'omaggio super gradito. Ma ora partiamo ,come sempre, dalla copertina che mi piace un sacco. Non me lo sarei mai aspettato, ma appena l'ho vista me ne sono innamorato, non so dirvi cosa mi piace. Penso proprio tutto: i colori, la ragazza, il gatto, tutto! L'adoro, ma di cosa parla "Wildwitch"? "Wildwitch" parla di Clara, una ragazzina normale un po' timida alle prese con la scuola e i compagni. Ma quando incontra un grosso gatto nero, che le graffia una guancia. Tutto cambia, viene portata nella casetta ,sempre popolata di animali, della zia, e qui dovrà imparare a essere una brava strega selvatica. Infatti solo dopo scoprirà che lei può capire, sentire e comunicare con gli animali. Questa idea mi è piaciuta tantissimo, per me se unisci animali e magia hai fatto centro! Sono due cose che adoro, e questo libro non poteva non piacermi :) ho adorato Clara, così come tutte le streghe selvatiche. Ho adorato tutti gli animali e le ambientazioni. ho adorato anche il cattivo del libro ovvero Kimera una donna falco. Lo sviluppo dei fatti e la caratterizzazione dei personaggi per me è ottima, la cosa bella è che questo libro mi ha sorpreso totalmente, l'avevo iniziato un po titubante ma continuando a leggere me ne sono innamorato. Le descrizioni sono ottime ti fanno entrare dentro il libro come piace a me. Parlando un po' dei personaggi abbiamo oltre a Clara, zia Isa un personaggio con un alone di mistero che mi piace tanto, e che secondo me ha tanto da raccontare nei prossimi libri. Altro personaggio è Kahla un personaggio molto sfaccettato, con tanto da dire e tanto da dare :). Lo stile dell'autrice mi piace tanto. Non ha niente da invidiare a molti grandi autori di saghe famose, il romanzo è piccolo si ,cosa utile nel caso ve lo vorreste portare in giro e anche si legge in un pomeriggio :), ma succedono tante di quelle cose che non smetti di leggere e te lo vedi volare via in un soffio. E niente questa recensione è stata un po' corta, lo so vi prometto che mi rifarò, ma e tutto quello che mi sento di dire a domani gente con un book tag, una bacio incantato. Il libro comunque è super consigliato :).


               
              








             Valutazione



















lunedì 21 novembre 2016

Recensione "Il volo dei Gabbiani" di Ginevra Tomas

Ringrazio l'autrice per avermi inviato una copia del proprio libro, :) che ho trovato davvero carino. Ma ora partiamo con la recensione.






Titolo: Il volo dei Gabbiani
Autore: Ginevra Tomas 
Prezzo: 14,00€
Pagine: 278
Pubblicazione: 2016
Editore: Fondazione Zanetto 














Lucia ha solo tredici anni quando tutto ha inizio, eppure è già perdutamente innamorata di Luca, vent'anni, bellissimo e inavvicinabile. Il suo è un sentimento profondo, viscerale, che nasce da un'affinità elettiva che lei ha riconosciuto nonostante la sua giovane età. Cresciuto con due genitori amorevoli, un fratello e due sorelle, tutti più piccoli di lui, Luca è il tipico bravo ragazzo, serio, di poche parole, educato e maturo, disposto a impegnarsi fino in fondo per raggiungere i suoi obiettivi. Lucia è poco più di una bambina, ingenua, solare, estroversa e curiosa, sebbene la sua storia sia stata segnata da un passato drammatico che ha lasciato nella sua vita una scia di sofferenza. Nonostante le differenze un tratto li accomuna: l'amore per la famiglia per la quale entrambi sono disposti a tutto. E per Lucia la famiglia sono due uomini speciali, suo padre Riccardo e nonno Piero, sempre pronti a sostenerla con il loro affetto incondizionato. E’ proprio nel dramma che il suo destino incrocia quello di Luca in un incontro che cambierà il corso delle loro esistenze.
 Sullo sfondo di una Milano di periferia, quella del naviglio Martesana e della sua suggestiva unicità, Luca e Lucia scopriranno, attraverso l'esplorazione dei loro sentimenti e della sensualità, la forza di un legame a cui sembrano predestinati. Una storia d'amore, d'amicizia e di affetti famigliari autentici in cui tre generazioni si confrontano attraverso vicende che, intrecciandosi, mettono a nudo un'ampia gamma di esperienze e di emozioni, dalla sofferenza più cupa alla passione più ardente, in un unico filo conduttore.






Partiamo come sempre dalla copertina, che trovo veramente bella. Non è qualcosa di spettacolare, ma non è neanche brutta, la trovo carina come molte copertine. Continuando con i personaggi, una qualità della scrittrice è sicuramente il fatto che sforna tantissimi personaggi. E devo dire anche che se non ci avesse messo i nomi li avrei riconosciuti lo stesso, perchè ognuno ha la propria personalità e il proprio carattere, ho adorato molti di loro. Da Lucia la nostra protagonista, a Piero il nonno di Lucia di una dolcezza unica. Ogni protagonista ha una propria personalità, e questa cosa l'ho apprezzata tantissimo "Il volo dei Gabbiani" non è una storia d'amore come quelle che si vedono ora. Una ragazza completamente: casta, pura e nemmeno vicino al mondo del sesso (una suora praticamente). Un ragazzo: cattivo, sempre a divertirsi e che se ne fa una ogni giorno. Questi si incontrano e così nasce: la scintilla, il colpo di fulmine, amore a prima vista. Chiamatelo come volete, e cosa vanno a fare sesso sfrenato che nemmeno Cristian Grey. Per poi diventare lei una dea del sesso e lui un alcoolizzato che beve e fa sesso (non che prima fosse molto diversa la cosa). "Il volo dei gabbiani" non è niente di tutto ciò, "Il volo dei Gabbiani" è una storia d'amore. Composta da altre storie d'amore, dentro il libro ci sono ben tre storie d'amore, viste in tre punti di vista: quella tra Lucia e Luca quindi una storia adolescenziale, quella invece tra il padre di Lucia, Riccardo e Emanuela quindi una storia più matura, e quella tra il nonno di Lucia, Piero e Rosa una storia molto più matura. Questa cosa mi è piaciuta tantissimo. ci tengo a precisare che mi sono piaciute tutte e tre :). Il romanzo comunque, è ben scritto lo stile mi è piaciuto, ben descritto e con la sua dote giusta di romanticismo. L'unica pecca e che non mi sono affatto piaciuti i personaggi maschili, li ho trovati un po' finti e forzati. Un pregio alla scrittrice è sicuramente il fatto che ha messo in tutto il romanzo poche scene di sesso, e parolacce. Che l'hanno fatto sembrare ,secondo me, più fresco e romantico e non volgare. E quello poche scene di sesso che ho trovato, le ho trovate ben dettagliate senza cadere nell'indecenza.... Ma sempre romantiche e fresche. Il libro lo consiglio assolutamente, scusate la brevità della recensione ma non sapevo che altro dire. È tutto gente il libro è approvato dal sottoscritto. :)









             

              Valutazione