martedì 29 marzo 2016

Ritorno con le rencensioni

Scusate l'assenza, ho avuto molto da fare in questi giorni. Saprò farmi perdonare. Parto subito col recensirvi Bellezza crudele di Rosamund Hodge.




Titolo: Bellezza Crudele
Serie: Cruel beauty Universe #1
Autore: Rosamund Hodge
Prezzo: 9,90€
Pagine: 277
Pubblicazione: 2015
Editore: Newton Compton
















Costretta a fidanzarsi con il malvagio governatore del suo Regno, la giovane e determinata Nyx sa che il suo destino è sposarlo, ma per coronare il suo sogno più segreto: ucciderlo e liberare finalmente il popolo dal giogo di quella crudele tirannia.
Eppure nel giorno del suo diciassettesimo compleanno – quando la ragazza si trasferisce con lui nel castello sulla cima più alta di tutto il Paese – capisce che nulla è come se l’era aspettato, soprattutto il nuovo marito, incredibilmente affascinante e seducente. Lei sa che deve salvare la sua gente a tutti i costi, eppure resistere al suo nemico giurato sta diventando sempre più difficile perché lui è ben deciso a conquistare il cuore della giovane sposa…






Al contrario di quanto mi aspettassi il libro mi è piaciuto molto. Per quanto riguarda la trama, non avrei mai pensato che, un classico come "la bella e la bestia", potesse andare cosi d'accordo con la mitologia greca (anche se di mitologia c'è ben poco) ; credevo che il tutto sarebbe risultato molto confuso.Tuttavia, quando ho cominciato a leggere, non riuscivo più a smettere! ( Infatti l'ho finito in pochissimo tempo.) Devo dire che, a parte qualche difetto, questo libro e questa storia sono perfetti! Ho trovato che la protagonista si sia comportato in modo un po' lunatico. Un personaggio che non sono riuscito ad apprezzare per niente, è proprio il governatore l'ho trovato insopportabile. Penso, inoltre, che alcune parti dovevano essere spiegate meglio. Nonostante ciò è un romanzo che consiglio a chi ama il dark e soprattutto la bella e la bestia.


              Valutazione 

















sabato 5 marzo 2016

La mia seconda recensione



Ecco il primo romanzo a cui do cinque stelle. Si tratta di  Olga di carta di Elisabetta Gnone. 





Titolo: Olga di carta-Il viaggio straordinario
Autore: Elisabetta Gnone
Prezzo: 16,40€
Pagine: 304
Pubblicazione: 2015
Editore: Salani
















Olga Papel è una ragazzina esile come un ramoscello e ha una dote speciale: sa raccontare incredibili storie, che dice d'aver vissuto personalmente e in cui può capitare che un tasso sappia parlare, un coniglio faccia il barcaiolo e un orso voglia essere sarto. Vero? Falso? La saggia Tomeo, barbiera del villaggio sostiene che Olga crei le sue storie intorno ai fantasmi dell'infanzia, intrappolandoli in mondi chiusi perché non facciano più paura. Per questo i racconti di Olga hanno tanto successo: perché sconfiggono mostri che in realtà spaventano tutti, piccoli e grandi. Un giorno, per consolare il suo amico Bruco, dal carattere fragile, Olga decide di raccontargli la storia della bambina di carta che un giorno partì dal suo villaggio per andare a chiedere alla maga Ausolia di essere trasformata in una bambina normale, di carne e ossa. Il viaggio fu lungo e avventuroso: s'imbatté in un venditore di tracce, prese un passaggio da un ragazzo che viveva a bordo di una mongolfiera e da un altro che attraversava il mare remando. Più volte rischiò la vita, si perse, ma fu trovata da un circo. E quando infine trovò la maga, solo allora la bambina di carta comprese quante cose fosse riuscita a fare... 
                                                                                                             
                  



        

Romanzo stupendo quello della  scrittrice  Elisabetta Gnone. Molto bello il modo in cui la scrittrice esprime, attraverso  gli occhi di una bambina, ovvero Olga, la paura di non essere capiti. Ho vissuto avventure magiche ed emozionante.  Mi è sembrato quasi di volare sulla mongolfiera e di entrare nel circo. I personaggi descritti sono buffissimi e simpaticissimi e mi sono affezionato ad ognuno di loro. Inoltre sono molto sensibili e fragili,  caratteristiche che sento anche mie. La Gnone ha dato prova di grande maestria nello scrivere.  Non ero sicuro mi sarebbe piaciuto,  ma adesso mi sono ricreduto e  voglio consigliarlo non solo ai bambini ma anche agli adulti che non hanno mai smesso di sognare. 


              Valutazione